Mezzogiorno Produttivo

Avellino, Guerra alle Infezioni Ospedaliere

Giu 21 Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Da Avellino, dall’Azienda Ospedaliera San Giuseppe Moscati, parte una sistematica lotta alle Infezioni Ospedaliere con un unico obiettivo: un Ospedale senza Infezioni. 

 

Le Infezioni Ospedaliere in Italia: tra i  450 e i 750.000 casi all'anno.

Le Infezioni Ospedaliere sono una triste complicanza della degenza in ospedale, un problema comune alle strutture sanitarie di tutto il mondo. Il Ministero della Salute, attraverso uno studio del 2007, ha appurato che, in Italia, ogni anno, si verificano dalle 450 alle 700 mila infezioni in pazienti ricoverati in ospedale. Numeri preoccupanti per un fenomeno che ha ricadute umane, sociali, economiche e che giustificano gli sforzi di contenimento che si attuano ad Avellino.

Il Progetto RIO (Riduzione delle Infezioni Ospedaliere)

 Progetto_RIO_il_logo

 

 

 

 

 

 

Cosciente della portata del problema Infezioni Nosocomiali, il personale dell’Azienda Ospedaliera San Giuseppe Moscati è da anni impegnato, sotto la guida del CIO, Comitato Infezioni Ospedaliere, a contenere i rischi di insorgenza delle infezioni in Ospedale. Una lotta che oggi si concretizza nel varo del progetto RIO, acronimo di Riduzione delle Infezioni Ospedaliere, un progetto di comunicazione, informazione e formazione incentrato sull’igiene delle mani quale primaria forma di profilassi delle infezioni in ospedale.

Il progetto RIO è stato presentato al pubblico ed alla stampa Venerdì 13 Giugno nei locali della Azienda San Giuseppe Moscati in Contrada Amoretta ad Avellino dal Direttore Generale dell’Azienda “Moscati”, Giuseppe Rosato, il Direttore Sanitario, Vincenzo Castaldo, il coordinatore del Cio, Roberto Bettelli, e i componenti del Comitato Tecnico del Cio, Nicola Acone e Gianpaolo Buonopane, rispettivamente direttore dell’Unità Operativa di Malattie Infettive e direttore dell’Unità Operativa di Microbiologia.

 

L'Importanza dell'igiene delle mani                                                                                                                                                     

Il primo stadio del progetto RIO è la disposizione di circa 1.000 erogatori di idrogel disinfettante disposti lungo i luoghi di passaggio e di assistenza, per permettere un’immediata igienizze prima e dopo il contatto con il paziente. E’ Castaldo a spiegare che l’idrogel alcolico è più efficace di un comune detergente nell’igiene delle mani che, se eseguita in maniera regolare ed appropriata, può ridurre le infezioni ospedaliere mediamente fino al 30%. 

La Campagna Più Igiene Più Salute

Poiché non serve disporre del presidio igienizzante giusto se non si persuade pubblico, ed anche il personale, ad usarlo con la frequenza e nella modalità appropriata, è stata lanciata un’innovativa campagna di sensibilizzazione, rivolta a pazienti, visitatori e personale, progettata e realizzata dalla Desygno Consulting di Napoli, società di consulenza ed erogazione di servizi comunicazione.

La campagna fonda sullo slogan Più Igiene Più Salute.

 

Più_Igiene_Più_Salute

 Più Igiene e Più Salute: una promessa

Più Igiene e Più Salute, una vera e propria promessa che l’Azienda San Giuseppe Moscati fa ai propri utenti ed al proprio personale in cambio della applicazione sistematica dell’igiene delle mani.

La Campagna, che utilizza uno stile ed un approccio non usuale per la comunicazione sanitaria, è basata sul coinvolgimento di infermieri, tecnici e medici della struttura ospedaliera di Avellino, interessati sia nell'ideazione che nella realizzazione dei diversi strumenti di comunicazione dove anzi hanno fatto da modelli tra i quali vale la pena citare un adesivo da pavimento che non passa inosservato.

Qui appresso il video di presentazione del Progetto RIO.

  

i poster ritraggono non modelli ma dipendenti che i pazienti e i visitatori possono vedere lavorare ogni giorno in corsia.

                                                        
Progetto Rio                                Progetto Rio

 

 

 

 

 

 

 

Gli Sponsor della Campagna

Un impegno notevole, finanziariamente coperto però da privati, aziende che hanno creduto nella importanza e nel valore del progetto e lo hanno voluto sostenere dall’inizio:

  • la AstraZeneca, un’azienda biofarmaceutica , nata nell’aprile 1999 dalla fusione della svedese Astra AB e dell’inglese Zeneca Group, orientata all’innovazione e focalizzata su scala internazionale nella ricerca, nello sviluppo e nella commercializzazione di farmaci etici;
  • la MSD Italia, la consociata italiana della Merck & Co., multinazionale americana della farmaceutica, fondata nel 1891 e presente nel nostro Paese dal 1956, con un ciclo integrato di attività di ricerca, produttive e commerciali e che, con un fatturato di circa 800 milioni di euro e 1.700 dipendenti, un quarto dei quali impiegati in attività di produzione, è oggi ai primi posti del mercato farmaceutico nazionale.

 

                                AstrazenecaMSD

 

 

 

Ridurre le Infezioni Ospedaliere in misura stimata tra il 5% ed il 15% già nel primo anno

D’altra parte la posta in gioco è alta, il CIO ritiene sia possibile, grazie a questa iniziativa, ridurre l’incidenza delle infezioni ospedaliere della struttura già ad un anno dall’avvio, in misura stimata tra il 5 ed il 15%. Un obiettivo importante che tradotto in minori giorni di degenza, minori disagi per gli utenti, risparmio anche di vite umane, gratificherebbe il lavoro e l'impegno del personale dell'Azienda Moscati e consentirebbe al Sistema Sanitario e quindi alla Collettività un significativo risparmio economico. 

Progetto RIO, un modello da seguire.

  

 

Seguici su Facebook! Diventa nostro Fan!

Joomla Facebook Like Popup

Pubblicato in Medicina

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli..

Devi effettuare il LOGIN/ACCESSO, tramite il modulo in fondo la pagina, per aggiungere COMMENTI. Se non sei già un utente autenticato, devi REGISTRARTI prima tramite lo stesso modulo.

in Evidenza su Professioni

Trovaci su Facebook

 
HomeProfessioniMedicinaAvellino, Guerra alle Infezioni Ospedaliere Top of Page

Ultime Notizie

Questo sito utilizza i cookie per consentire una migliore navigazione

Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.