Mezzogiorno Produttivo

Maddaloni: "Pizzo danneggia competitività imprese"

Giu 25 Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

"Il territorio di Napoli e dell'area metropolitana non e' competitivo, non attrae investimenti, perche' fare impresa a Napoli significa dover far di conto con le tasse "ambientali" imposte dalla criminalita' organizzata". Ad affermarlo è Maurizio Maddaloni, presidente della Camera di Commercio di Napoli. Un racket da 10 miliardi di euro che pesa sulle imprese italiane.  Circa il 65 per cento sono commercianti, che vengono colpiti per una quota che supera i 6,5 miliardi di euro. I dati che emergono dalla seconda edizione del libro dal titolo “I costi dell’illegalità e la lotta alla criminalità organizzata”, edito da Unimpresa e presentato ieri presso la sala del consiglio della Camera di Commercio di Napoli.

“L’estorsione – afferma Luigi Scipione, autore del libro, professore universitario e membro del Comitato di presidenza di Unimpresa - al di là dei suoi ritorni in termini economici, è l’attività criminale che più di ogni altra induce assoggettamento e conferma la posizione di supremazia sul territorio dell’associazione”. Secondo Scipione “l’atto del pagamento del pizzo (praticamente un gesto automatico) da parte di quasi tutti gli operatori economici presenti su di un dato territorio, rappresenta nel modo più plastico la posizione di diffusa ed indiscussa soggezione verso la criminalità organizzata da parte della società civile e del tessuto economico che esprime”.

 

Potere criminale

“Assoggettamento, posizione di supremazia, controllo del territorio, rappresentano l’essenza del potere criminale – spiega Scipione -  e questo, a sua volta, è il formidabile fluidificante che consente all’organizzazione di fare ed imporre sempre nuovi affari, di entrare sul mercato imprenditoriale e conquistarlo (e, su altro versante, di entrare in quello politico ed assumere un ruolo di primo piano)”.

 

Non solo crimine organizzato

Per quanto riguarda l’usura, Scipione osserva che “la sensazione più diffusa e raccapricciante è che esistano settori in cui l’usura si va facendo sempre più sofisticata ed indipendente anche rispetto alla criminalità organizzata, in particolare il settore professionistico e, a certi livelli, lo stesso settore bancario”.

TAG: imprese    Pizzo    Racket    Maurizio Maddaloni    Luigi Scipione    camera di commercio    napoli    unimpresa    castiglione   
Pubblicato in Impresa
Devi effettuare il LOGIN/ACCESSO, tramite il modulo in fondo la pagina, per aggiungere COMMENTI. Se non sei già un utente autenticato, devi REGISTRARTI prima tramite lo stesso modulo.

in Evidenza su Impresa

Trovaci su Facebook

 
HomeImpresaMaddaloni: "Pizzo danneggia competitività imprese" Top of Page

Ultime Notizie

Questo sito utilizza i cookie per consentire una migliore navigazione

Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.